fissan dipingere header.tiff

Pasta di Sale

SCULTURE SALATE!

Come preparare la pasta di sale e utilizzarla per realizzare piccole opere salate

MATERIALI

  • 1 bicchiere di sale fino
  • 2 bicchieri di farina
  • 1 bicchiere di acqua tiepida
  • Colorante alimentare per colorare la pasta di sale
  • Tempere e pennelli
  • 1 ciotola grande
  • Strumenti per modellare la pasta di sale: forchetta e coltello per bambini, un cucchiaio, bicchieri e piattini infrangibili, rotelle per fare ravioli, formine per fare i biscotti e tutto quello che pensate vostro figlio possa maneggiare in sicurezza.

DESCRIZIONE ATTIVITÀ:

Cari genitori, preparate la vostra postazione disponendo una tovaglia lavabile sul tavolo o dei giornali. Preparate già tutti i materiali che possono servirvi così da non dovervi alzare durante l’attività.

Mescolate contemporaneamente tutti gli ingredienti: farina, sale e acqua.

Se volete utilizzare i coloranti per colorare la pasta di sale, diluiteli precedentemente nell’acqua tiepida.

La pasta deve risultare compatta e morbida e non deve attaccarsi alle dita.

La pasta di sale si può adattare ai gusti del vostro bambino: se la volete più morbida, aggiungete un goccio di acqua, se invece la preferite più sabbiosa, aggiungete sale.

Se non utilizzate subito l’impasto, potete conservarlo in frigorifero avvolto nella pellicola.

Consigli per giocare con la pasta di sale:

La pasta di sale si presta a diversi giochi: simulare la preparazione delle pappe, creare forme, o imprimere formine e/o oggetti per poi riconoscerne le impronte. Per quest’ultima attività potete utilizzare strumenti da cucina adatti ai bambini come forchette, coltelli, cannucce, formine per i biscotti, bicchieri infrangibili…

Ognuna di queste proposte sostiene la curiosità e la voglia di esplorare dei bambini.

Se avete optato per la creazione di statuine, una volta terminate, possono essere lasciate seccare, e successivamente possono essere colorate con le tempere. Sarà una soddisfazione per i bambini tenere in mano le proprie opere e mostrarle a tutti.

ASPETTI EDUCATIVI ED EVOLUTIVI:

Questo materiale può essere utilizzato con modalità diversa in riferimento a ogni età. Se il bambino di 18 mesi si concentra di più nell’esplorazione tattile e nella simulazione della preparazione dei cibi come fanno i loro genitori, il bambino di tre anni invece, sarà anche capace di creare piccole forme riconoscibili perché ha già acquisito una manualità più evoluta e la capacità di dare un significato alle forme che ha realizzato.